Stiamo vivendo un momento difficile. Questa pandemia ci è arrivata addosso come un treno in corsa e tutti la stiamo subendo. Abbiamo paura che noi e i nostri cari possiamo essere contagiati da questo Virus, abbiamo il timore che tutto cambi, che la vita non sarà più lo stessa e a questo si aggiungono preoccupazioni legate a problemi economici. Siamo tutti più o meno spaventati e abbiamo paura.

In questo momento è importante reagire, distogliere la mente dalle notizie negative, pensare in modo positivo al futuro e sognare.

Dobbiamo smetterla di stare on-line ogni minuto di questa “quarantena”, evitare di seguire ogni notizia e di commentare ogni post su Facebook o Twitter.

Basta con la caccia alle streghe e agli untori!!! Finiamola di incolpare politici ed esperti!!!

Con questo non voglio dire che non dobbiamo informarci ma facciamolo in un momento preciso della giornata e seguiamo alcuni canali che riteniamo affidabili.

Usiamo invece il nostro tempo dedicandolo alla nostra “community”, quella reale, la nostra famiglia, i nostri amici, i nostri vicini. E’ chiaro che non abbiamo la possibilità di vederli e abbracciarli ma la tecnologia ci può aiutare. Chat o ancora meglio videochiamate possono far passare dei momenti piacevoli.

E perché non sfruttare questi momenti per sognare un po? Magari pianifichiamo e organizziamo le nostre prossime uscite in montagna, i nostri allenamenti, le nostre gare. Potrebbe essere divertente farlo con i nostri compagni di avventure in videochiamata.

Potrebbe essere il momento di pianificare nel dettaglio quel lungo trekking di più giorni che da una vita avevi sognato.

Dove? Quanti giorni? Quando? Con chi? Cosa mi porto? L’attrezzatura è a posto?  Prepara una lista di quello che ti manca. Perché non giocare un po e provare  a preparare lo zaino?

Un altro modo per sognare e per liberare la mente è quello di leggere. Personalmente amo i libri che parlano di imprese legate alla montagna e alla corsa. Mi aiutano a sognare e mi danno ottimi spunti per avventure e allenamenti.

Vi consiglio di dare un occhiata ad esempio a “Il ragazzo che cavalcava il vento – di Senesi”, “Born to Run – di McDougall”, “Eat and Run – di Jurek” – “Le otto montagne – di Cognetti” – “Cometa sull’Anapurna – di Moro”.

Anche l’attività fisica aiuta a mantenersi positivi e qui ci vengono in aiuto molti professionisti che sui social o sui loro siti web offrono contenuti gratuiti come video lezioni. Vi assicuro che è molto più stimolante seguire un allenamento in diretta che farlo da soli.

Fra tanti disponibili vi posso consigliare l’appuntamento con Nicola Giovanelli in diretta sulla sua pagina FB o le sedute organizzate da  Dega Training e Gente Fuoristrada sempre su FB.

State bene! Torneremo a battere i nostri sentieri …. SHAKE YOUR WAY!

Nicola